Ecommerce

Matomo Vs Google Analytics

Matomo Vs Google Analytics: confronto e differenze tra le piattaforme

Google Analytics è tra le piattaforme più diffuse per monitorare e analizzare il traffico dei siti web.

Abbiamo visto in un altro post quali sono le grandi novità che interessano il tool di casa Google e quali sono le caratteristiche della nuova versione GA4 che va a sostituire Universal Analytics.

Il servizio di analisi web offerto da Google è gratuito e domina il mercato della web analytics, ma il tema della privacy e del controllo sui dati ha messo in evidenza alcuni limiti e ha spinto professionisti e proprietari di siti web a valutare soluzioni diverse per un piano di misurazione efficace e conforme alle più recenti norme sulla privacy come GDPR.

Una di queste è Matomo, soluzione open source progettata come alternativa a Google Analytics.

matomo Vs google analytics

 

Cos’è Matomo e a cosa serve

Come dichiarato sul sito ufficiale, Matomo è una potente piattaforma di analisi web che offre il 100% di proprietà dei dati.

Il suo scopo è quello di misurare e analizzare il comportamento dei visitatori di un sito web in tempo reale e di creare dei report dettagliati e completi per conoscere l’intero user-journey.

Le sue funzioni permettono di monitorare tutte le metriche standard che ci si aspetta da un tool di web analytics come il numero di visite, il tasso di rimbalzo (bounce rate), il tasso di conversione, il numero di visualizzazione di pagine, la durata della sessione e le statistiche in tempo reale.

Oltre ai rapporti di tracciamento base, Matomo produce molte analisi avanzate decisamente interessanti, vediamone alcune.

Funzioni avanzate di Matomo

Conversion Optimization
La sezione di ottimizzazione delle conversioni permette di analizzare accuratamente user-journey ed esperienza dei visitatori per poterne ottimizzare i passaggi e per migliorare l’esperienza d’uso con l’obiettivo finale di aumentare le conversioni.
Tra le funzionalità sono incluse:

  • Mappe di calore
  • Registrazioni delle sessioni
  • Analisi dei funnel
  • Analisi dei form e moduli
  • Definizione di obiettivi

Profili dei visitatori
Un componente davvero unico è quello che permette di tracciare i profili dei visitatori e analizzare i comportamenti di ogni singolo utente con il suo storico completo di azioni compiute sul sito, raccogliendo informazioni dettagliate come i tipi di dispositivi usati o la provenienza geografica.

Statistiche avanzate per la SEO
Matomo risolve alcuni limiti legati alle metriche indispensabili per una strategia SEO efficace.
Tra questi, è possibile ottenere valori concreti sui referrer dei motori di ricerca, eliminando il problema delle keyword non definite (le famose not provided di Google Analytics).

Oltre a questo è possibile avere:

  • Rapporti sui motori di ricerca imparziali
  • Integrazione con Google, Bing e Yahoo Search Console
  • Report sui posizionamenti delle keyword
  • Statistiche di crawling
  • Tracciamento per le campagne
  • Analisi dei Web Vitals

Tag Manager
Analogamente a Google, anche Matomo ha sviluppato un Tag Manager open source per avere il pieno controllo dei codici di tracciamento di terze parti con una gestione centralizzata che ne semplifica l’incorporamento e permette di regolarne l’attivazione in base al consenso rilasciato dagli utenti.

Integrazioni
Matomo si interfaccia facilmente con oltre 100 piattaforme come framework, e-commerce e altri sistemi di sviluppo web e gestione dei contenuti tra cui WordPress, Magento, Joomla, Drupal, WooCommerce, Microsoft Sharepoint e Moodle.

Differenze di tracciamento tra Matomo e Google Analytics

Matomo presenta tutte le metriche di tracciamento presenti in Google Analytics che nella sua versione 4 dal 1 Luglio 2023 andrà a sostituire definitivamente Universal Analytics.
Mentre Matomo segue le metriche di UA, GA4 passa da una logica di misurazione incentrata sulla sessione a una basata sugli eventi e distingue i suoi report in:

  1. In tempo reale
  2. Ciclo di vita dell’utente: Acquisizione, Coinvolgimento, Fidelizzazione
  3. Search Console, per tutto ciò che riguarda l’integrazione con la piattaforma di Google e il traffico di ricerca legato alle query
  4. Utente, per i dati demografici e la tecnologia usata (browser, dispositivi)

GA4 inoltre nella sezione Pubblicità si integra con gli strumenti di Google come Google Ads per misurare l’impatto della pubblicità a pagamento sul motore di ricerca.

In entrambe le piattaforme la dashboard è molto intuitiva e sono disponibili guide e approfondimenti sui modi d’uso.

Quanto costa Matomo?

La maggior parte saprà che Google Analytics è gratuito e lo sarà sempre.
Matomo offre diverse soluzioni gratuite e a pagamento, a seconda del tipo di installazione scelto:

Matomo On-Premise: è gratuita ed è la più flessibile perché self-hosted, questo significa che si scarica Matomo gratuitamente e si installa il software sul proprio server.
Si possono gestire dei plugin aggiuntivi gratuiti e a pagamento e si può avere accesso ai dati grezzi che restano esclusivamente sul proprio server.
Richiede alcune competenze di programmazione per la configurazione, ma una volta fatto si avrà il controllo completo su tutti i dati per sempre.
Questo significa anche la possibilità di integrazione con altre piattaforme di gestione come CRM, database di e-commerce ed è perfetto per quelle aziende e attività che hanno policy molto severe legate alla privacy come banche, istituti finanziari, amministrazioni etc.

Plugin WordPress Matomo Analytics: è una soluzione gratuita pensata per siti in WordPress che non hanno un grande numero di pagine e per chi non ha conoscenze tecniche per installare la soluzione On premise, comprende tutte le funzionalità base e alcune features aggiuntive a pagamento.


Matomo Cloud: è la soluzione a pagamento che prevede grandi vantaggi dal punto di vista della semplicità di installazione e configurazione ma ha un costo mensile in quanto viene ospitato sul Cloud di Matomo.
Il prezzo parte da 19 euro al mese e aumenta a seconda del numero di hits mensili al sito.

Perché Matomo è GDPR compliant?

Come abbiamo anticipato, Matomo mette al primo posto nella sua value proposition quello di essere un’alternativa etica a Google.

Il suo punto di forza infatti è la certezza che i dati tracciati non vengono ceduti a terze parti, ma restano di proprietà al 100% di chi li ottiene.

A differenza di Google Analytics che utilizza i dati per servire la sua piattaforma pubblicitaria, chi utilizza Matomo può agire in sicurezza senza preoccuparsi che vengano utilizzati per il marketing o per altri scopi.
Questo permette di tutelare la privacy degli utenti e avere il controllo assoluto su informazioni sensibili: un valore aggiunto molto importante che può fare la differenza nella fidelizzazione degli utenti al sito.

Il regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) dell’UE stabilisce come deve essere trattata la protezione dei dati per tutti gli individui all’interno dell’Unione europea.

Matomo riesce a garantire la proprietà dei dati e tutti gli aspetti necessari per essere conforme al GDPR:

  • I dati possono essere tracciati in modo anonimo e l’IP può essere anonimizzato
  • Gli utenti possono disattivare tutti i tracciamenti Cookie di prima parte per impostazione predefinita
  • Gli utenti possono visualizzare i dati raccolti
  • I dati vengono archiviati in UE nella soluzione Cloud o in qualsiasi paese di propria scelta con Matomo On-Premise
  • È possibile eliminare i dati dei visitatori quando richiesto
  • I dati non vengono utilizzati per altri scopi (rispetto a Google Analytics)

Matomo è inoltre costantemente aggiornato per rispettare tutte le politiche e i regolamenti sulla privacy dei singoli stati in Europa così come negli USA. Eseguendo tecniche di anonimizzazione dei dati, è anche possibile tracciare i visitatori senza una schermata di consenso ai cookie.

Riepilogo delle differenze tra Matomo e Google Analytics

Installazione:
l’installazione iniziale di Matomo nella soluzione On-Premise può essere più complessa e va svolta con l’assistenza di una figura tecnica esperta, ma una volta fatti questi passaggi ci si ritrova con lo stesso codice da incorporare nel sito che siamo abituati ad avere con Google Analytics

Usabilità:
l’interfaccia d’uso delle due piattaforme è semplice anche se con la nuova versione di GA4 le due piattaforme hanno preso strade differenti e in qualche modo Matomo ricorda di più Universal Analytics e può risultare più intuitivo in alcune schede di monitoraggio. GA4 offre tracciamenti sofisticati ma il passaggio da GA3 a GA4 richiede una fase di studio per trasformare le nuove metriche di tracciamento basate sugli eventi in informazioni utili per le decisioni strategiche.

Compatibilità:
Matomo si integra facilmente con altri software e piattaforme, offre la possibilità di integrazione anche con Google Ads e Search Console e permette di importare i dati storici da Google Analytics.

Se vuoi approfondire il tema, prenota una videocall con noi cliccando sul pulsante rosso in basso a sinistra.


Lascia un commento